Regione Puglia

Palazzo Papa Ciccio - Via S. Giuseppe

Ultima modifica 17 giugno 2020

Il palazzo si sviluppa da via della Congregazione Vecchia al Crocicchio del Convento dei RR. Di Padri di S. Domenico. Sul lato sud si affaccia su un cortile che veniva detto “luogo si dice dietro il Convento”.

Nel 1742 il palazzo è stato abitato dal sacerdote D. Gerolamo Cavalera e dalla sorella Elisabetta. Nel 1757, con testamento del sacerdote, l’intero comprensorio di case, poste in “luoco si dice la Croce Via Del Convento”, è stato lasciato alla chiesa matrice per messe in suffragio della propria anima e di quelle dei suoi “maggiori”. Nel 1760 lo stabile è stato comprato da Giuseppe Chetta di Gallipoli che successivamente lo ha assegnato in dote a Cesaria Chetta per matrimonio con Luigi Cataldi. Il palazzo è stato ereditato dal sacerdote Francesco Cataldi, detto Papa Ciccio e successivamente dai nipoti che lo hanno diviso in porzioni.

Riferimenti bibliografici
O. Seclì, Parabita nel '700-Dinamiche storiche di un secolo, Edizioni "Il Laboratorio", Parabita, 2002