Regione Puglia

Palazzo Cherillo - Via Immacolata

Ultima modifica 17 giugno 2020

La famiglia Cherillo, originaria di Casarano, giunse a Parabita nel 1683, con Antonio Cherillo che sposò Giulia De Giovanni, ottenendo in dote parte delle case dei De Giovanni. Successivamente furono acquistate snche le case confinanti del farmacista Zaganà e dei De Giovanni, trasformando il tutto in casa palatiata. I discendenti si articolarono in più famiglie che diedero a Parabita diversi farmacisti e magistrati. Maria, ultima erede Cherillo, sposò Frencesco Leopizzi, ma i due non ebbero figli e successivamente il palazzo fu posto in vendita. Acquistato da Vincenzo Caggiula fu assegnato in dote alla figlia Marisa per il matrimonio con il dott. Enzo Cataldi.

Riferimenti bibliografici
O. Seclì, Parabita nel '700-Dinamiche storiche di un secolo, Edizioni "Il Laboratorio", Parabita, 2002