Regione Puglia

Palazzo Briganti

Ultima modifica 17 giugno 2020

Il palazzo, costruito sull’angolo della confluenza del luoco lo Tafuro con la strada della Congregazione Vecchia, quasi sicuramente appartenuto ai Tafuro, una cui erede, nel Settecento, viveva a Gallipoli, sposa del dottor Angelo Olivieri.lo stesso luogo, sulla strittola che saliva verso la Porta di Lecce, continuò per parecchi anni ancora a conservare la denominazione Lo Tafuro. Ultimo possessore della famiglia Russo fu il sacerdote Don Luigi, figlio del notaio Vincenzo, il quale fu assistito negli ultimi anni da Concetta Briganti, figlia di un suo cugino. A lei, andata poi in sposa a Gioacchino Labianca, nativo di Trinitapoli, l’anziano sacerdote lasciò in eredità il palazzo. Successivamente dai Labianca è passato ai Muja come parenti più prossimi.

Riferimenti bibliografici
O. Seclì, Parabita nel '700-Dinamiche storiche di un secolo, Edizioni "Il Laboratorio", Parabita, 2002