Regione Puglia

PagoPA

Ultima modifica 2 luglio 2020

PagoPA é un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione.

PagoPA non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire presso i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata.


Grazie alla piattaforma PagoPA sono stati attivati nel Comune di Parabita i pagamenti digitali dei tributi e servizi, alla quale si potrà accedere dall’indirizzo (in aggiornamento)

La rivoluzione digitale è stata fortemente voluta dall'Amministrazione comunale. Ad implementare la piattaforma e a produrre il sistema informativo è Poste Italiane S.p.A.. Partner tecnologico è E-fil S.r.l.. Ad attuarla, il Settore n. 3 "Servizi Finanziari e Tributari, Politiche Giovanili, Comunicazione, Politiche Scolastiche” del Comune.

PagoPA è rivolto a tutti gli utenti (cittadini, aziende, associazioni, ecc.) che intendono effettuare un pagamento in modalità digitale e/o elettronica e/o da remoto, dal proprio computer, tablet o smartphone.

Due le modalità di pagamento previste:

- il pagamento spontaneo, che include tutti quei servizi che rispondono a pagamenti con costi fissi;

- il pagamento predeterminato che, include, invece, tutti quei servizi con costi calcolati e variabili, preceduti da specifici avvisi di pagamento.

La piattaforma PagoPA prevede che ogni utente possa registrarsi sul portale e disporre di una’area riservata nella quale troverà strumenti dedicati per l'interazione digitale con l'Ente, secondo i principi e i contenuti del Codice dell'Amministrazione digitale. In alternativa l’utente può accedere ai “Servizi senza registrazione” per il pagamento di un documento con importo precalcolato, ricercandolo tramite il Codice Avviso (IUV - Identificativo Univoco di Versamento) del documento stesso. Il Codice Avviso è il codice di 18 cifre che è apposto sul documento ricevuto dal Comune di Parabita.

I servizi già attivi e per i quali è possibile il pagamento digitale sono: TARI, Imposta Comunale sulla Pubblicità, Pubbliche Affissioni, Canone Occupazione Suolo Pubblico, IMU (solo pagamenti extra F24), Lampade Votive, Concessione utilizzo Impianti Sportivi e altri Immobili di proprietà comunale, Concessioni e Servizi Cimiteriali, Diritti di Segreteria e di Istruttoria, Rimborso spese rilascio copia Atti, Oneri di Urbanizzazione, Canoni di locazione, Soggiorni Climatici e Cure Termali, Refezione Scolastica, Trasporto Scolastico, Violazione Regolamenti Comunali, Rimborsi e Recuperi diversi, Risarcimento danni e Riscossione Coattiva.

Il sistema PagoPA garantisce sia il cittadino che la Pubblica Amministrazione. Ai cittadini è garantita sicurezza e affidabilità nei pagamenti, semplicità e flessibilità nella scelta delle modalità, trasparenza nei costi di commissione, mentre la Pubblica Amministrazione ha certezza e automazione nella riscossione degli incassi, costi ridotti e standardizzazione dei processi interni e servizi digitalizzati e semplificati.

 

COME SI PAGA

Pagamenti online:

La procedura per effettuare dei pagamenti online con PagoPA è davvero molto semplice. Infatti, tutto quello che bisognerà fare è inserire i propri dati anagrafici, il proprio indirizzo e-mail, il numero di serie del documento che si dovrà pagare ed infine il codice identificativo dell’ente pubblico creditore. Tale codice potrà essere reperito sull’avviso ricevuto. I pagamenti possono essere effettuati con:

  • carte di credito;
  • carte di credito prepagate;
  • pay pal;
  • bonifico bancario online in interazione digitale con il proprio home banking;
  • PagaComodo.

Pagamenti in strutture fisiche

Sarà possibile effettuare pagamenti con PagoPA anche presso strutture fisiche come ad esempio: Tabacchi, punti SISAL, banca, Poste Italiane, ecc. Per procedere al pagamento presso una di questa strutture elencate, tutto quello che bisognerà fare è recarsi presso una di esse, consegnare il bollettino dell’utenza da pagare, controllare i dati stampati sul pre-scontrino e conservare la ricevuta di pagamento.